IL RISO

La storia
Il riso è una delle cinque specie alimentari fondamentali per il genere umano ed è la principale pianta coltivata sulla terra. In Oriente la coltivazione del riso ha influito sulla cultura: numerose leggende ne parlano come simbolo di energia vitale, di fecondità, laboriosità, felicità e soprattutto di buona salute. Ancora oggi è il più importante mezzo di sussistenza alimentare, nonché il bene più prezioso e merce di cambio. Per molti secoli fu un alimento d'élite, riservato solo alle classi feudali come i guerrieri Samurai o i mercanti. Solo dopo la metà del 1800 venne concesso l'utilizzo a tutta la popolazione. Le origini del riso sono antichissime e alquanto misteriose: reperti fossili hanno confermato che i popoli asiatici si nutrivano di riso sin dal 5000 a.C. Furono i Persiani ad introdurlo nell'area mediterranea. Per i Romani e fino al Medioevo il riso era considerata una spezia molto costosa e di conseguenza veniva usata solo nelle occasioni più importanti o come medicamento.

Caratteristiche

Appartiene alla famiglia delle graminacee. A seconda delle origini si divide in Japonica, con granello più tondeggiante, e Indica, con chicco più allungato. In Europa è diffusa la qualità Japonica suddivisa in ulteriori gruppi.

Proteine del riso

Le proteine del riso sono qualitativamente superiori a quelle di ogni altro cereale poiché contengono tutti i 18 aminoacidi da cui dipende il regolare metabolismo umano. In particolare contengono: gli aminoacidi Lisina, Triptofano, Metionina, le vitamine del gruppo B, le vitamine PP, K, E, e sali minerali come Potassio, Calcio, Fosforo. Tali proteine sono presenti soprattutto nei trattamenti di bellezza dei popoli orientali e vengono loro riconosciute diverse proprietà nutrienti, idratanti, rimineralizzanti, addolcenti, protettive e sostantivanti. Procurano un immediato miglioramento nella struttura del capello, che ritrova morbidezza, lucentezza e pettinabilità.